Pacchetto Imparare l'Italiano (per stranieri)
Pacchetto Promessi Sposi

Pacchetto "L'inglese in valigia!"

Sia che tu debba preparare un esame o che tu abbia voglia di approfondire:

l'occorrente per avere sempre con sé, ovunque si vada, un aiuto rapido ma efficace per parlare e comunicare correttamente in lingua inglese: un prontuario di grammatica, la raccolta delle principali frasi idiomatiche inglesi, supporto sull'uso dei verbi, una comoda scheda sul corretto ordinamento delle parole e un pratico manualetto per ripassare le situazioni più comuni.

Buon viaggio!


6,00 €
4,80 € Risparmia 20%


7,50 €
6,00 € Risparmia 20%


9,00 €
7,20 € Risparmia 20%


5,00 €
4,00 € Risparmia 20%

27,50 €
22,00 € Risparmia 20%
Tasse escluse
Quantità

Descrizione Pacchetto

Capita sempre più frequentemente di avere la necessità di parlare in inglese, per viaggi di piacere o di lavoro, e di trovarsi in difficoltà di fronte alle più comuni situazioni comunicative: questa promozione mira proprio a raccogliere in un unico pacchetto tutto il necessario, in comodi formati tascabili (da mettere, appunto, "in valigia"), come supporto a chi già conosce la lingua, ma anche come "salvagente" per chi deve improvvisare.

Descrizioni Libri Pacchetto

Prontuario di lingua inglese

Questo strumento agilissimo e schematico, che tuttavia non sacrifica la completezza della trattazione, è utile per fissare in mente regole e concetti fondamentali della grammatica inglese o per procedere a un bel ripasso generale. È strutturato secondo l’ordine classico delle parti del discorso (articolo, nome, aggettivo, pronome, avverbio, preposizione e verbo) ed è infine corredato dalle appendici “Guida all’uso appropriato dei vocaboli nella traduzione” e “Vocaboli inglesi la cui somiglianza con l’italiano può trarre in inganno”. Sapevate che “aperitive” significa “lassativo” e che "spade" è il “badile”?


Indice

L'articolo

Articolo determinativo - Articolo indeterminativo

Il nome

Genere del nome - Plurale dei nomi - Sostantivi in funzione di aggettivo - Sostantivi seguiti da particolari preposizioni - Traduzione di "signore, signora, signorina" - Genitivo sassone o genitivo di possesso - Mesi, giorni della settimana, stagioni

L'aggettivo

Aggettivi possessivi - Aggettivi dimostrativi - Aggettivo qualificativo - Aggettivi sostantivati - Aggettivi attributivi accompagnati dal pronome "one" - Aggettivi e nomi di nazionalità - Aggettivi e participi seguiti da preposizioni diverse da quelle italiane - Aggettivi numerali

Il pronome

Pronomi personali - Pronomi possessivi - Pronomi dimostrativi - Pronomi relativi - Pronomi relativi composti - Pronomi interrogativi - Pronomi riflessivi - Pronomi reciproci - Pronome indefinito "si" - Pronomi e aggettivi indefiniti e distributivi

Il partitivo

L'avverbio

Avverbi di tempo - Avverbi di modo - Avverbi di affermazione e negazione

La preposizione

Il comparativo

Il verbo

Verbi ausiliari (essere - avere) - Coniugazione del verbo nei vari tempi e modi - Infinito - Presente indicativo - Passato - Participio passato - Passato prossimo - Trapassato prossimo - Futuro - Futuro anteriore - Condizionale semplice - Condizionale passato - Congiuntivo presente - Congiuntivo imperfetto - Imperativo - Gerundio e participio presente - Tempi composti in luogo dei tempi semplici - Verbi difettivi - Costruzione particolare del verbo Volere - Need o to need - To dare - To tell/to say - To think/to believe - To like/to want/to mind - Verbi che traducono "fare" - Verbo fare - Verbo fare seguito dall'infinito - Verbi di percezione seguiti dall'infinito - Verbo to get - Verbi impersonali - Verbi riflessivi - Come tradurre il congiuntivo italiano - Posposizione del soggetto all'ausiliare o al difettivo - Participio passato assoluto - Costruzione idiomatica di to wish - Traduzione di "è vero"/"non è vero" - Forma progressiva - Forma passiva - Forma progressiva passiva - Forma enfatica - Omissione del "to" dell'infinito - Forme contrattive dei verbi - Verbi e locuzioni che reggono il gerundio - Verbi che reggono tanto il gerundio che l'infinito - Verbi transitivi in inglese e intransitivi in italiano - Verbi transitivi in italiano e intransitivi in inglese - Verbi e locuzioni seguiti in italiano dall'infinito e in inglese dal modo finito - Verbi seguiti da preposizione diversa da quella italiana - Verbi che, seguiti da preposizione o avverbi, assumono significati diversi - Verbi irregolari più comuni

Appendice

Guida all'uso appropriato dei vocaboli nella traduzione - Vocaboli inglesi la cui somiglianza con l'italiano può trarre in inganno il traduttore

Scheda tecnica

Tipo Scuola
Scuole Superiori
Numero Pagine
160
Altezza
150
Larghezza
105
Peso
92

Compendio di verbi inglesi

Qui dentro si trova tutto, ma proprio tutto quello che c’è da sapere sui verbi inglesi: ausiliari, regolari, irregolari, impersonali, difettivi e semidifettivi; i vari tempi e modi e i loro usi; le forme (progressiva, riflessiva, reciproca e passiva); come esprimere i concetti di potere, dovere e volere; la duration form; i verbi di percezione; il verbo “fare”; l’estrema duttilità di to get e altri tipi di verbi, come quelli seguiti dall’oggetto interno (I always dream happy dreams) o da una preposizione diversa da quella che reggono in italiano (to laugh at = ridere di). Con note ortografiche, forme contratte, costruzione interrogativa, negativa, interrogativa-negativa ed enfatica (I do hope he may come = Spero proprio che venga).


Estratto:

Verbi regolari
Passato e participio passato dei verbi regolari
In inglese sono regolari tutti i verbi che formano il passato (past tense) e il partici­pio passato aggiungendo -ed alle for­me dell’infinito senza to.
La voce verbale del passato così ottenuta è uguale per tutte le perso­ne, singolari e plurali.
Ri­cordiamo che il tempo passato inglese si usa quan­do ci si riferisce ad azio­ni avvenute nel passato e interamen­te concluse.
Può corrispondere sia all’imperfetto che al passato re­mo­to (simple past) dell’Indicativo.

In inglese si chiamano irregolari quei verbi che non formano il passato e il participio passato con l’aggiunta di -ed. Devono essere imparati a memoria con la pratica (vedi elenco a pag. 109).

Vedi file allegato (estratto e indice)

Scheda tecnica

Tipo Scuola
Scuole Superiori
Numero Pagine
122
Altezza
150
Larghezza
105
Peso
90

Manuale di conversazione italiano-inglese

Il libro che fa parlare inglese anche a chi non lo conosce.

Raccolta di frasi pronte per l'uso che possono essere utilizzate da chi si trova a dover comunicare con persone che parlano inglese, anche senza conoscerne a sufficienza la lingua.
Le frasi sono catalogate per situazioni di vita quotidiana.


Argomenti trattati

Trascrizione fonetica e brevi cenni di grammatica
Alfabeto fonetico
Brevi cenni grammaticali
Il verbo
Word-order (struttura della frase)

Situazioni di viaggio
Viaggi in aereo
Viaggi in treno
Viaggi per mare
In viaggio con...
All’arrivo: richiesta informazioni

Situazioni di vita
Trasporti in città
Auto in città e fuori città
Vita domestica
Ho bisogno di…
Scuole
Università
Interessi vari
Ricerca di un lavoro
Problemi di salute
Acquisti
Alla posta
Denunce varie
Finanze

Tempo libero
Attività varie
Rapporti sociali
Tempo di vacanza

Piccolo Dizionario
Elenco vocaboli per argomenti specifici

Scheda tecnica

Tipo Scuola
Triennio
Numero Pagine
352
Altezza
150
Larghezza
105
Peso
161

Per word-order si intende l’ordine in cui le parole sono disposte all’interno di una frase inglese. Quando non viene rispettato, si rischia di dare un significato diverso da quello voluto. Word-order presenta difficoltà finora molto sottovalutate dalle grammatiche, forse perché ritenute, a torto, marginali. Analizzando il parlato e lo scritto di madrelingua inglesi, diversissimi per le origini e/o grado di cultura, si nota che word-order non cambia. Cambiano il lessico, la pronuncia, lo spelling, ma non word-order. Ed è tanto più importante perché l’inglese è una lingua caratterizzata da pochissime desinenze. La scheda, attraverso schemi, regole ed esempi, insegna a parlare un inglese corretto e a superare gli eventuali dubbi di chi non è madrelingua.


Scheda plastificata di Word-order, con schemi, regole ed esempi, organizzati in tavole a colori:

Genitivo sassone

Posizione dell'articolo a/an

Posposizione della preposizione

Inversione complemento diretto/indiretto

Posizione degli aggettivi

Posizione degli avverbi/locuzioni avverbiali o complementi

Inversione soggetto/verbo ausiliare o modale

Inversione soggetto/verbo

Posizione del complemento oggetto nei phrasal verbs transitivi

Elenco di alcuni phrasal verbs transitivi

Doppio genitivo

Scheda tecnica

Tipo Scuola
Scuole Superiori
Numero Pagine
10
Altezza
240
Larghezza
160