Editori

Edizioni Bignami S.r.l.

La Divina Commedia - Purgatorio - PARAFRASI - 0208

Testo integrale con versione in prosa

Il presente volume riporta il testo integrale della seconda cantica del capolavoro di Dante Alighieri.
Ogni pagina del testo e' affiancata dalla versione in prosa.

Altri dettagli


9,00 € IVA compresa

S1E5

Metti tra i desideri !


Testo integrale con versione in prosa

Il presente volume riporta il testo integrale della seconda cantica del capolavoro di Dante Alighieri.
Ogni pagina del testo e' affiancata dalla versione in prosa.

 

Esempio:

      Testo originale

      Per correr migliori acque alza le vele
      omai la navicella del mio ingegno,
3    che lascia dietro a sé mar sì crudele;
      e canterò di quel secondo regno
      ove l’umano spirito si purga
6    e di salire al ciel diventa degno.
      Ma qui la morta poesì resurga,
      o sante Muse, poi che vostro sono;

 

      Versione in prosa

Ormai la navicella del mio ingegno, che lascia dietro di sé un mare così tempestoso, l’inferno, alza le vele per percorrere un mare più tranquillo, e canterò del Purgatorio, di quel secondo regno, nel quale l’anima dell’uomo si purifica e diventa degna di salire al cielo. Ma a questo punto la poesia, che fino ad ora ha cantato le anime dannate (morta), risorga, o sante Muse,

Carrello  

(vuoto)
brought to you by Tetragono