Editori

Edizioni Bignami S.r.l.

La Divina Commedia - Inferno - PARAFRASI - 0207

Testo integrale con versione in prosa

Il presente volume riporta il testo integrale della prima cantica del capolavoro di Dante Alighieri.
Ogni pagina del testo e' affiancata dalla versione in prosa.

Altri dettagli


12,00 € IVA compresa

S1E4

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

Metti tra i desideri !


Testo integrale con versione in prosa

Il presente volume riporta il testo integrale della prima cantica del capolavoro di Dante Alighieri.
Ogni pagina del testo e' affiancata dalla versione in prosa.

 

Esempio:

 

    Testo originale

      Nel mezzo del cammin di nostra vita    
      mi ritrovai per una selva oscura    
3    ché la diritta via era smarrita.
      Ah quanto a dir qual era è cosa dura    
      esta selva selvaggia e aspra e forte    
6    che nel pensier rinova la paura!
      Tant’è amara che poco è più morte;
      ma per trattar del ben ch’io vi trovai,
9    dirò de l’altre cose ch’i’ v’ho scorte.

 

Versione in prosa

 

A metà del cammino della nostra vita (quindi circa all’età di 35 anni) mi ritrovai a vagare entro una selva oscura, per­ché (ché) avevo smarrito la retta via, quella del bene (diritta via). Ahi, quanto difficile e penosa cosa (cosa dura) è dire come (qual) era questa (esta) selva inospitale (selvaggia), intricata (aspra) e difficile da percorrere (forte), che, solo a ripensarvi (nel pensier), ridesta (rinova) la paura! La selva è tanto angosciosa (amara), che la morte lo è poco più; ma per poter parlare anche del bene che io vi trovai, parlerò anche di altre cose che io ho visto (scorte)

Carrello  

(vuoto)
brought to you by Tetragono